L’editoria italiana si afferma ancor più sui mercati esteri

3 dicembre 2017

L’export dei diritti è cresciuto nel 2017 del +13,6%, guidato dai libri per bambini e dalla narrativa. L’8 dicembre a Roma la presentazione l’indagine Import export di diritti realizzata da AIE e ICE Agenzia

Chi sono i lettori tra i  3 e i 5 anni? Istat delinea il profilo del lettore piccolissimo, che «aiuta la crescita della qualità del nostro export

 L’editoria italiana conferma la sua capacità di conquistare i mercati stranieri: nel 2017 la vendita di libri di autori italiani è in aumento del 13,6%, segnata in particolare dai libri per bambini (quasi uno su due dei diritti venduti a editori stranieri, il 49%, per la precisione) e dalla narrativa. È quanto emerge dall’Osservatorio Import – Export di diritti realizzato dall’Ufficio studi dell’Associazione Italiana Editori (AIE) in collaborazione con ICE – Agenzia, che costituirà il  punto di partenza dell’incontro Per far viaggiare i vostri libri in programma venerdì 8 dicembre alle 11.30 in Aldus Room a Più libri più liberi, la Fiera della piccola e media editoria in programma fino al 10 dicembre al Roma Convention Center Roma La Nuvola. Ne parleranno – toccando anche le politiche internazionali di incentivo alle traduzioni e alle partecipazioni alle fiere del libro – Carlo Gallucci (Carlo Gallucci Editore), Lucas Andrés Gioja (Ambasciata Argentina in Italian), Antonio Planas Sanjosè (ILLENC), Lorenzo Ribaldi (La Nuova Frontiera) e Bernadette Vincent (Chargée du Livre Institut français Italia).

L’attenzione nei confronti dei piccoli lettori prosegue con il profilo, delineato da Istat, di chi pur non sapendo ancora leggere,  tra i 3 e i 5 anni, comincia a «costruire» insieme ai genitori un rapporto con le pagine dei libri, le illustrazioni, i testi e i mondi narrativi. Una indagine che metterà a fuoco, per la prima volta, quali sono le caratteristiche dei mini lettori. In altre parole di quella parte di popolazione che in questi anni ha sostenuto e fatto crescere il settore, perché sono loro, assieme ai lori fratellini maggiori, a essere per tutta la nostra editoria La risorsa piccolo lettore (oggi ma soprattutto domani) in programma venerdì 8 dicembre alle 10.30 in Aldus Room. Ne parleranno Valentina Mai (Kite Edizioni), Paolo Canton (Topipittori), Carlo Gallucci (Carlo Gallucci Editore) e Miria Savioli (Istat).

L’internazionalizzazione è ancora al centro dell’incontro Portali di scambio. Fiere del libro in America latina in cui saranno presentate alcune delle principali fiere del libro dell’America Latina, moderni portali di scambio di diritti e di conoscenza delle reciproche editorie. Un insieme di mercati verso cui l’editoria italiana e Centro e Sud Americana, hanno ripreso a relazionarsi attraverso la vendita e l’acquisto dei diritti e in cui sono cresciute le opportunità offerte agli editori italiani dai mercati. L’8 dicembre alle 14.30 in Aldus Room ne parleranno Diego Guida (Guida Editori, Presidente Piccoli editori AIE), Henrique Mota (Principia Editora e Presidente Federation of European Publishers), Francisca Muñoz (Primavera del libro, Fiera dell’editoria indipendente, Cile) e Raúl Pérez Torres (Direttore della Fiera Internazionale del libro di Quito e Ministro della cultura dell’Equador).

Un altro incontro previsto nella giornata, è dedicato alla trasformazione del commercio al dettaglio (tra cui le librerie), nelle grandi città. Al centro, il caso Roma, di cui verrà presentata per la prima volta una radiografia di chiusure/aperture suddivise per le diverse aree (Centro vs Periferie): una trasformazione che ha mutato profondamente il tessuto di relazioni tra residenti perché sono Le librerie che tengono assieme le città. L’incontro è in programma l’8 dicembre alle 12.30 nell’Aldus Room: interverranno, introdotti da Annamaria Malato (Salerno Editrice, Consiglio Piccoli editori AIE), Alessandro Alessandroni (Libreria Altroquando), Gian Paolo Manzella (Consiglio Regionale del Lazio), Francesca Vannucchi (Roma Tor Vergata) e Davide Vender (Libreria Odradek).

La fiera

Più libri più liberi è l'unica fiera al mondo dedicata esclusivamente all'editoria indipendente: cinque giornate dove scoprire le novità e i cataloghi di oltre 400 editori, incontrare autori, assistere a performance musicali, reading e dibattiti. Un'occasione da non perdere per lettori e addetti ai lavori.

Scopri di più

Promossa da

Sostenuta da

In collaborazione con

Main Media Partner

Media Partner

Media Partner

Sponsor tecnico

AIE è anche