L’arte della pizza diventa patrimonio dell’umanità. Marino Niola legge in esclusiva a Più libri più liberi la candidatura

7 dicembre 2017

COMUNICATO STAMPA 6

 

L’arte della pizza diventa patrimonio dell’umanità. 

Marino Niola legge in esclusiva a Più libri più liberi la candidatura 

 

Da oggi L’arte dei pizzaioli è patrimonio dell’Unesco. Il via libera è arrivato nella notte dal Consiglio dell’Unesco riunito a Jeju, nella Corea del Sud, che ha votato all’unanimità. 

E proprio oggi a Più libri più liberi, nello stand di “Robinson”, l’antropologo Marino Niola – uno dei maggiori promotori di questa candidatura – ha letto per la prima volta al pubblico la sua expertise: “Produttori di cibo popolare e costruttori di un bene immateriale. In questa formula si può sintetizzare la storia dei pizzaiuoli napoletani, bandiera planetaria dell’Italia da mangiare”. E ancora: “L’arte della pizza è il risultato di un vero e proprio processo sociale di cui il pizzaiuolo e il consumatore sono parte. Per cui la pizza non è mero prodotto, merce separata dalla dinamica socio-culturale della sua produzione. Ma un alimento al centro di un rituale sociale che è all’origine di una koinè che ha al suo centro il forno e il banco di lavoro del pizzaiuolo. Che, non a caso, nelle pizzerie napoletane tradizionali, non sono nascosti, ma si trovano al centro del locale, come un antico focolare”.

In conclusione: “L’arte dei pizzaiuoli napoletani” è l’espressione di una cultura materiale e immateriale che unisce. Tanto che a Napoli non si dice “andiamo a mangiare una pizza”, ma “andiamo a farci una pizza insieme”.

scarica il pdf

La fiera

Più libri più liberi è l'unica fiera al mondo dedicata esclusivamente all'editoria indipendente: cinque giornate dove scoprire le novità e i cataloghi di oltre 400 editori, incontrare autori, assistere a performance musicali, reading e dibattiti. Un'occasione da non perdere per lettori e addetti ai lavori.

Scopri di più

Promossa da

Sostenuta da

In collaborazione con

Main Media Partner

Media Partner

Media Partner

Sponsor tecnico

AIE è anche